7 segni che dicono che non dovreste accettare la prima offerta di lavoro (prima parte)

Vi siete finalmente laureati e adesso è il momento di fare ciò che vi ha dato la motivazione per prendervi la laurea fin dal principio, ovvero iniziare finalmente la vostra carriera. Quando vi fanno la prima offerta di lavoro, potreste essere tentati di accettare senza pensarci due volte, specialmente se avete ormai perso il conto delle domande già mandate. Dovete pagare le bollette e ripagare i debiti con i vostri genitori, non possiamo biasimarvi! Accettare la prima offerta ricevuta però non è sempre la decisione migliore.  

Quando siete nuovi sul mercato del lavoro, può essere difficile sapere a cosa fare attenzione quando si accetta un impiego. Per aiutarvi a capire come guadagnare ciò che vi meritate e trovare un datore di lavoro che vi tratti nel modo giusto, abbiamo realizzato per voi una lista di segnali che vi fanno capire perché NON accettare la prima offerta di lavoro che ricevete. 

1) La società ha recensioni insolite. 

Non compreremmo un paio di calzini senza prima leggere le recensioni di chi li ha presi prima di noi e, allo stesso modo, non dovreste nemmeno accettare un posto di lavoro senza fare delle ricerche sul vostro potenziale nuovo ambiente lavorativo. Tuttavia, così come le recensioni su Amazon possono essere falsificate, possono esserlo anche le opinioni sui siti di lavoro. 

Procedete con cautela quando leggete una serie di recensioni negative seguite da ambigue recensioni da cinque stelle che non riescono a vedere neanche un lato negativo nella società che vi sta offrendo il lavoro. Questo vuol dire che quelle recensioni positive sono probabilmente state scritte da qualcuno all’azienda per cercare di coprire i commenti negativi. 

Leggete bene anche le recensioni negative. Potete aspettarvi di ritrovare vecchi impiegati scontenti, ma cercate i temi ricorrenti nei commenti. Se più persone si sono lamentate della cattiva gestione della società o dell’inaffidabilità dei leader, è qualcosa di cui prendere nota in previsione del vostro colloquio. Dovreste anche rendervi conto se le recensioni vengono tutte da nuovi impiegati, perché quello potrebbe essere un segno preoccupante di un alto volume d’affari. 

Non vi fate influenzare troppo dai pareri altrui però e non rinunciate ad un colloquio, ma non teneteli in cima alla lista delle aziende in considerazione. Siate pronti a chiedere domande su qualsiasi punto vi preoccupi, specialmente perché i vostri istinti probabilmente hanno ragione.  

2) I suoi valori non sono chiari. 

Una volta che siete in ufficio per il vostro colloquio, siate pronti a fare domande e ad osservare l’ambiente che vi circonda. Un colloquio di lavoro rappresenta il momento giusto per imparare di più sull’azienda oltre che un’opportunità per il datore di conoscervi di persona. 

Un buon modo per iniziare è quello di chiedere più informazioni sui valori fondamentali dell’organizzazione. In una cultura aziendale positiva, tutti dovrebbero potere identificare i valori e il loro significato. 

Fate attenzione a come le persone che stanno tenendo il colloquio pongono le domande. Conoscono i valori della società? La società ha dei valori? Le aziende che supportano un ambiente lavorativo positivo li avranno sicuramente. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *